Legittimi dubbi

La Costituzione dice che giustamente l’Italia ripudia la guerra come strumento di risoluzione delle controversie Internazionali. Poi abbiamo visto come hanno rispettato questo articolo con la Serbia, l’Afghanistan e l’Iraq. Paragoni con i russi in Siria sono inutili: lì è lo stesso governo sovrano di Assad che ha chiesto l’intervento dopo che per 4 anni abbiamo fornito armi ai ribelli islamisti. Ad ogni buon conto, essendo antimperialista ma non per forza pacifista (mi sento pacifico quello si) l’isis deve essere distrutto. Ma chi vuol veramente farlo? Siamo sicuri che dopo 14 anni di prese per il culo e di complicità sottobanco degli americani col terrorismo internazionale il nostro intervento sotto la Nato in medio oriente sia veramente per distruggere l’isis?

 Luca Rodilosso – redazione ilcomunista.it
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s